• Giovane Teatro di Creazione a Pescara

    Formazione a tutto tondo per menti creative

    L'idea del Giovane Teatro di Creazione a Pescara nasce come affermazione di una visione globale della recitazione: gli artefici sono alcuni artisti pescaresi, provenienti da esperienze e percorsi formativi diversi e complementari, quali il Teatro, il Cinema, la Magia, il Canto e le Arti Marziali, intenzionati a fornire agli allievi una miscela di pedagogie, tecniche e conoscenze tali da poter formare un artista completo ed eclettico, aperto al mondo e al passo coi tempi.


    La sfida di questo gruppo, amante dello spettacolo in tutte le sue declinazioni, consiste nell'infrangere le barriere tra le diverse forme espressive, superando le suddivisioni tra discipline che, nella complessa esperienza emotiva dell'attore, possono sottrarre strumenti espressivi di grande suggestione.

  • Antonino Artaud

    "Propongo di agire sugli spettatori come gli incantatori di serpenti e di far loro

    ritrovare attraverso l’organismo le sensazioni più sottili."

  • Dario FO

    “Ancora non si è capito che soltanto nel divertimento, nella passione e

    nel ridere si ottiene una vera crescita culturale.”

  • I fondatori

    Il motore dell'iniziativa risiede nel nucleo dei tre fondatori, che coinvolgono altri artisti e insegnanti nello sviluppo dei progetti didattici rivolti agli allievi.

    Omar Marchionno, insegnante di recitazione e canto, si è diplomato all'Accademia Internazionale di Teatro in Roma ed in seguito specializzato in “Clown e Buffone” in Olanda con il Maestro Eric De Bont ed in “Teatro gestuale e silenzioso” con il Maestro Emmanuel Gallot-Lavallée.

    Mario Probi, sacerdote, insegnante di tecniche cinematografiche ed arti marziali. Ha iniziato la sua formazione nel teatro di Grotowski e maturato successivamente un'esperienza decennale in sceneggiatura e regia cinematografiche, ottenendo riconoscimenti ed apprezzamenti da pubblico e critica locali e nazionali. Nelle arti marziali, allievo di Matsushita Masami e Yoshinao Nanbu, ha conseguito il titolo di Sensei in Atemi Aiki Jujitsu.

    Smeraldo Ferri Franchini, coordinatore della Scuola di Magia presso l'associazione Il Tempio della Magia in Pescara, è artista specializzato in magia da scena e mentalismo. Ricopre ad oggi l'incarico di vice presidente dell'Università Magica Internazionale “Damaso Fernandez”.

  • Scorrendo i loro profili, si ricostruisce la galassia di esperienze che ha condotto al Giovane Teatro di Creazione a Pescara. Sicuramente, un tratto comune fra percorsi tanto diversi è la passione per la pratica che suscita stupore: davanti a una platea, al cinema o sul tatami, il fine è colpire l'immaginazione degli spettatori, facendoli appassionare.

    Il fatto che Omar Marchionno, Mario Probi e Smeraldo Ferri Franchini abbiano tutti dei trascorsi in campo didattico, come insegnanti o coordinatori della formazione, spiega lo slancio verso le giovani generazioni, che ha portato a includere dei laboratori specifici per bambini e ragazzi fra le attività della scuola di teatro e cinema collegata al Giovane Teatro di Creazione.

    Lo spirito che anima tali corsi è lo stesso alla base dei laboratori rivolti agli allievi più adulti, ma ovviamente tiene conto delle caratteristiche specifiche di una fascia di età (8 – 14 anni) in cui le lezioni lasciano maggiore spazio al movimento, al canto, alla spontaneità.

    Chi ha qualche anno in più, e magari vanta già piccole esperienze sul palcoscenico, ha a disposizione percorsi completi di apprendimento delle tecnica recitativa e, nell'ambito dei corsi di regia e sceneggiatura, delle competenze necessarie per dirigere gli attori.

    L'apporto di figure esterne, anche internazionali, arricchisce l'offerta della scuola con seminari intensivi dedicati a temi particolari.